Come difendere la fede senza alzare la voce

CVI Notizie

UN CORSO CVI ALL’ATENEO PONTIFICIO REGINA APOSTOLORUM

WhatsApp Image 2017-05-08 at 15.54.53

[08.05.2017] Dal 3 al 6 maggio abbiamo svolto un corso di Media Training presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, a Roma.
Vi hanno preso parte una ventina di studenti e docenti delle facoltà di Bioetica, Filosofia e Teologia interessati ad acquisire ulteriori strumenti per riuscire a dialogare con la cultura contemporanea sui temi più divisivi, quelli sui quali Chiesa e società sembrano entrati in rotta di collisione: dall’eutanasia all’aborto, dall’obiezione di coscienza alla libertà religiosa agli abusi sui minori, non ci siamo risparmiati nessuna delle questioni nevralgiche sulle quali i cattolici sono chiamati in causa.
Abbiamo capito come parlare (facendoci ascoltare!) di bene comune a una società dominata dall’etica dell’autonomia e dall’individualismo.
Ci siamo esercitati a non temere le controversie ma a gettare ponti ai “lontani”, per realizzare l’imprescindibile cultura che sempre siamo chiamati a cercare in quanto cristiani: quella dell’incontro.
Abbiamo studiato come stare sui Mass e sui Social Media per una essere una presenza che dialoga, incoraggia e genera contenuti preziosi per tutti.
Abbiamo imparato a raccontare “l’altra storia” e a mostrare il grande “Si” che la Chiesa dice all’uomo, all’opposto del grande “No” che la società le fa dire.
Il corso prevedeva una parte teorica di introduzione al Reframing e all’approccio di CVI, ma anche diverse esercitazioni pratiche (poi passate al setaccio del feedback), che come sempre sono state molto utili per migliorare la comunicazione del proprio messaggio.

Catholic Voices Italia a “Parrocchia che comunica”

WhatsApp Image 2017-04-10 at 15.26.52

[10.04.2017]

L’8 aprile, a Milano, CVI ha gestito la giornata di formazione di Parrocchia Comunica, il corso nato su iniziativa dell’Ufficio Comunicazioni Sociali della Diocesi di Milano (questa era la terza edizione) con l’obiettivo di formare persone che nelle parrocchie pensino e realizzino la comunicazione come ambito specifico di servizio alla propria comunità.
“In parrocchia un appartamento destinato ai profughi: parlare in pubblico per presentare un progetto e sostenerlo” era il titolo del caso che ci è stato chiesto di affrontare, dapprima con una lezione frontale e quindi con una parte esperienziale/laboratoriale.
Un tema decisamente di grande attualità. E problematico. Parlare di immigrazione infatti rappresenta una bella sfida: come la metti scontenti sempre qualcuno. Quando poi lo fai per conto della Chiesa diventa impresa ancora più ardua: “buonista” o “razzista al contrario” sono solo due degli – opposti, il che la dice lunga – appellativi che rischi di beccarti.
Sabato scorso a Parrocchia Comunica abbiamo capito perché: abbiamo visto quali paure stanno dietro a tante cornici, quali preoccupazioni, quali valori. E abbiamo capito come uscirne per mostrare alle persone come stanno davvero le cose, come un tema così complesso richieda un realismo cristiano capace di una speranza “strutturata” e come vada inquadrato all’interno della ricerca del bene comune (di chi parte, di chi resta, di chi accoglie).
Insomma abbiamo trovato il modo per comunicare con tutti su un tema divisivo al massimo: un bel risultato.

Partito il Public Speaking Program a Verona

WhatsApp Image 2017-01-30 at 15.49.50

Sabato 28 gennaio eravamo a Verona per l’avvio del nostro Public Speaking Program (PSP), un nuovo capitolo nella storia di Catholic Voices e un altro modo con cui rispondiamo alla sfida, complessa, che la Nuova Evangelizzazione rappresenta in una società secolarizzata. Il PSP equipaggia i cattolici perchè, in questo contesto sappiano trasformare la controversia in opportunità per mostrare bontà, verità e “convenienza” della proposta cristiana.

Rispetto al nostro Media Training, il PSP ha un’applicazione più vasta: non più solo la comunicazione mediata dal mezzo ma anche quella diretta, cui siamo chiamati ogni giorno. Parlare in pubblico è infatti cosa che ci capita quotidianamente, con colleghi, familiari, amici, perfino con gli sconosciuti, e diventa una sfida quando tutte le teste si girano per sentire cosa abbiamo da dire, da cattolici, sul tema che sta dividendo la pubblica opinione.

Al centro del PSP c’è sempre il metodo del reframing, che insegna a capire come l’indignazione che alimenta molte delle critiche mosse alla Chiesa nasca da un valore il più delle volte cristiano e spiega come coglierlo e riaffermarlo per introdurre una nuova prospettiva, per raccontare “l’altra storia”.

Il corso di Verona continua con le esercitazioni pratiche nei due sabati successivi, 4 e 11 febbraio.

#neldialogo

I 10 principi di Catholic Voices

Multimedia

Il libro

Il manuale pratico che insegna ai cattolici come diventare comunicatori efficaci e convincenti della propria fede.

leggi di più...

Che cos’è Catholic Voices Italia?

Sfoglia la nostra presentazione elettronica

SEGUICI SU TWITTER

SEGUICI SU FACEBOOK