Come comunicare la famiglia, intesa come alleanza feconda uomo-donna, andando oltre le contrapposizioni ideologiche perchè se ne capisca l’importanza e la ‘convenienza’ per tutti, inclusi coloro che nella famiglia non credono o invocano modelli alternativi?

Come mostrare che cosa rischiamo – tutti – di perdere se, non la sosteniamo adeguatamente o se, cambiandone la nozione, la svuotiamo di significato?Il tema è di grande attualità in un momento che vede la famiglia al centro di una vera e propria battaglia che sembra dividere, laddove per la sua utilità pubblica, la famiglia dovrebbe piuttosto unire.

Martina Pastorelli ne ha parlato a Sanremo il 19 gennaio, durante una serata organizzata dal Forum Famiglie della Liguria nell’ambito del percorso 2015/2016 intitolato “Le famiglie e i loro doni preziosi per la comunità”.

Un pubblico attento e partecipe ha condiviso i consigli di Catholic Voices per un approccio inclusivo e positivo quando si parla di famiglia, che permetta di creare un fronte ampio e trasversale nella società a supporto di quello che Papa Francesco ha giustamente definito un “capitale sociale”.